Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Settembre, andiamo.

È il tempo dei buoni propositi.

Che il primo lunedì di settembre è più primo gennaio di capodanno.

Perché il l’ultimo dell’anno sei così stonato e hai così freddo che stai solo pensando al prossimo gin tonic.

Oggi no.

Il tempo è bello. Caldo e rotondo. Esatto. Come quella malinconia che ti avvolge quando ti svegli sapendo che stavi sognando una cosa bella ma non ti ricordi quale.

Di notte le stelle sono ancora dei fari accesi: benzina nel motore dell’immaginazione.

E allora c’è chi valuta se iscriversi in palestra, in piscina, a qualche corso di arte marziale, di scherma o di cucina. Chi si propone di scrivere un libro. Chi immagina l’avventura che comincerà con l’arrivo di un figlio. Chi ha deciso di partire per trovare lavoro e chi ha deciso di restare per inventarselo  qui, un lavoro. Chi ha deciso cosa farà da grande e chi vuole ritornare bambino. Chi si mette a fare i compiti delle vacanze e chi si iscrive all’università. Chi ha vinto un concorso. Chi ha sbagliato e si farà perdonare.

È un giorno così. Nessuno ti fa gli auguri.

Ma ce ne vorrebbero tanti per tanti.

Che oggi ci sono vite intere che si staccano dalla banchina per mettersi in viaggio.

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Settembre, andiamo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: