Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Consigli per l’estate

Che sono quelle cose che ti metti nello zainetto e ti porti dietro.

E che magari tiri fuori mentre aspetti qualcosa o qualcuno. E a volte quel qualcosa e quel qualcuno sono semplicemente la stessa cosa.

Che ti porti dietro una matita così ci appunti i pensieri tuoi sopra. Che ci lasci le orecchie per segnare i passi più importanti. Che ti ci ritrovi i granellini di sabbia dentro che te lo sei letto in spiaggia.

I miei sono questi tre (che non sono tutti stati scritti nel 2013 ma questo conta poco).

Mandami tanta vita” di Paolo Di Paolo che il titolo è bellissimo e fa fare un tuffo carpiato al cuore.

La ferita” di Marco Imarisio per chi c’era nel 2001 e, soprattutto, per chi non c’era.

Atletico Minaccia Football Club” di Marco Marsullo che Gianna mi vedeva ridere con le lacrime agli occhi e non capiva perché uno riesce a diventare così cretino che si appassiona a una sgangherata squadra di calcio e al suo Mister Vanni Cascione.

Poi ci sono 2 di poesie. sì, le leggo anche io anche se non ci capisco nulla ma mi sembra di ridiventare un bambino a cui raccontano una favola e tanto basta: il “Blu oltremare” di Carver rigorosamente nell’edizione di Minimum Fax e il “Viva Catullo” di Antonio Lillo (se lo volete, ne vale la pena, scrivetegli).

Qui sotto, se vi va, scrivete i vostri di consigli.

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: