Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

La musica dal vivo

Assieme ad alcuni amici sono socio di un locale a Locorotondo.

Facciamo musica dal vivo.

Ne facciamo parecchia (50 tra live e dj set in un anno).

Ne vorremmo fare di più.

In tanti ci inviano i loro pezzi e siamo costretti il 95% delle volte a dover dire di no.

Non per mancanza di spazio o di tempo: vorremmo far suonare tutti.

Ma i costi sono insostenibili.

Non quelli degli artisti, sia chiaro.

Ma gli altri, ci siamo capiti vero?

Che si aggirano sul 50% del cachet medio di un gruppo (se la serata va da Dio arrivi anche al 75%).

Siamo un paese arretrato anche qui, purtroppo.

Perché nella patria della musica europea, l’Inghilterra, succede l’esatto opposto.

Nell’ottobre dello scorso anno è stato approvato il Live Music Act: se sei un pub con una capienza di meno di 200 persone puoi ospitare tutti i live che vuoi senza pagare nessuna tassa.

Se lo si importasse in Italia tale e quale, per quello che ci riguarda, l’equazione sarebbe semplicissima: da 50 live passeremmo come minimo a 75 con la stessa identica spesa.

Moltiplicatelo per tutti i locali che fanno musica e vedete quello che viene fuori.

Eliminerebbe una tassa odiosa che non tutela nessuno, metterebbe musica e cultura in circolo, aumenterebbe di conseguenza il volume d’affari e sarebbe una palestra continua per le band.

Sarebbe perfetto.

E per questo non si farà mai.

 

P.S.

Qui c’è una petizione lanciata da Stefano Boeri ed indirizzata al Ministro Massimo Bray. Firmatela.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “La musica dal vivo

  1. Pingback: No, non siamo l’Inghilterra | Pepecchio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: