Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Alfredo

Alfredino_RampiLa canotta a righe che c’avevamo in tanti.

Pure io e mio fratello mentre giocavamo a Goldrake e Capitan Harlock durante l’estate.

Il caldo e il grano accumulato a covoni.

Le piante di pomodori curate da mio padre.

Le ciliegie raccolte con mia madre che ce le metteva a tiro con il ramo ad uncino.

Un presidente che ci sembrava il nonno che non avevamo mai avuto.

Una televisione in bianco e nero.

E un buco a cui tutti ci siamo affacciati.

 

Il 10 giugno 1981 Alfredo Rampi cade in un pozzo artesiano dove morirà 3 giorni dopo. 18 milioni di persone seguirono una diretta televisiva di 18 ore.

 

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: