Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

La corrente. Quella vera.

Succedeva, mille e mille anni fa, che mia madre, per svegliarmi da una notte passata un po’ troppo allegramente, entrava in camera, tirava su le tapparelle e spalancava le finestre.
Bisogna cambiare l’aria“, diceva.
L’aria. Con l’articolo determinativo.
Non una a caso.
Ma quella lì. Che stava fissa nella camera a ricordarti le minchiate della sera prima.
Il capolavoro avveniva quando oltre alla tua di finestra ne apriva un’altra in un’altra stanza.
Per fare corrente“, sempre mia madre.
Giusto per capire cosa sarebbe necessario adesso in un partito che si chiama democratico.

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “La corrente. Quella vera.

  1. Geniale metafora. Ebbravo Pepecchio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: