Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Come prenderla: breve prontuario di risposte post elezioni

Quello che la prende sportivamente

In onda: “È stata una bella competizione. Ha vinto la proposta politica migliore. Noi ce l’abbiamo messa tutta ma le sorti del nostro Paese sono, in ogni caso, in buone mani”.

Fuori onda: “Quei figli di baldracca ci hanno fottuti”.

Quello che fa il diplomatico

In onda: “Aspettiamo ancora un po’ prima di dare un giudizio sulla nostra performance. Siamo in attesa di dati più certi dal Viminale. Le cose possono modificarsi di minuto in minuto”.

Fuori onda: “Mò che cazzo mi invento più da dire. Sono 3 ore che m’hanno lasciato solo a sparare minchiate”.

Quello che la catastrofe è dietro l’angolo

In onda: “È un risultato scandaloso perché apre le porte del nostro Paese ad un ritorno della dittatura in una forma nuova, più subdola e più sottile. Siamo tutti in pericolo. Mettete i sacchi di sabbia alla finestra”.

Fuori onda: “E pure questa l’abbiamo fatta. Adesso mi faccio Studio Aperto, Rete4, Amici di Maria, un passaggio da Vespa che non fa mai male e chiudo alla grande con Masterchef”.

Quello che fa l’americano

In onda: “Ho appena sentito al telefono il capo della coalizione vincente e mi sono congratulato con lui augurandogli un buon lavoro per il futuro del nostro Paese e lasciando a sua completa disposizione la mia totale disponibilità ad una leale e costruttiva collaborazione in Parlamento”.

Fuori onda. “Col cazzo che gli passo i miei voti! In ginocchio me li deve venire a chiedere”.

Quello che spara scuse a raffica

In onda. “Abbiamo avuto una lieve flessione solo perché al nord c’era la neve, al sud se ne sono andati a mangiari i ricci sugli scogli e al centro, che ve lo dico a fare, hanno fatto i brogli”.

Fuori onda. “Sai quanto me ne frega a me di tutta ‘sta manfrina. Domani mattina piglio l’areo privato e mi sparo 6 settimane nel resort in Kenia dell’amico mio e torno solo per la finale di Champions League”.

Quello che la colpa è sempre degli altri che non capiscono

In onda: “Ancora una volta i nostri cittadini hanno preferito affidarsi all’uomo della Provvidenza, ad un bandito della democrazia che se ne infischia di leggi e regole pensando che tutto gli sia dovuto. Noi continueremo la nostra lotta di resistenza. Sempre e comunque.”

Fuori onda: “Spero di non essere andato giù troppo duro perché se no chi me li trova i biglietti per la prossima partita di Coppa a San Siro?”.

 

Oppure…

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: