Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Con un sorriso

Non l’ho mai votato.

Non ho mai creduto alle sue promesse.

Non ho mai pensato che chi lo votasse fosse un idiota. Ok, lo so, questa è forte: diciamo che l’ho pensato un paio di volte al massimo (le sconfitte fanno rosicare) e in vent’anni  ci può pure stare.

Non ho mai immaginato che la soluzione potesse essere giudiziaria (nel senso che viene condannato, lo si mette in galera, si buttano le chiavi e vissero felici e contenti).

Credo invece che ciascuno debba fare il suo.
Se uno spara una minchiata non puoi stare per le successive due settimane a dire che è una minchiata e basta: questo lo sanno tutti. A dirla fino in fondo non devi starci sopra neanche un secondo.

Perché dovresti andare avanti per la tua strada, se ne hai una, a raccontare le tue di idee, se ne hai qualcuna, magari con un sorriso e senza sbranare nessuno, se possibile.

Altrimenti tra una minchiata in technicolor e un nulla tinto di grigio alla fine potrebbe finire come non te l’aspettavi.

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Con un sorriso

  1. Angelo in ha detto:

    Per la serie “all’inizio non ci credevo”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: