Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

La giornata d’uno scrutatore

Domani mattina alle 10 presso la sede municipale è stata convocata la commissione elettorale comunale per procedere alla nomina degli scrutatori.

In passato la nomina avveniva tramite sorteggio (legge 95/1989), mentre attualmente la chiamata è diretta e nominativa cioè non casuale (legge 270/2005).

La commissione elettorale comunale può adottare un criterio misto di merito e reddito, chiamando giovani studenti, disoccupati o persone con bassa pensione, e un elevato grado di scolarità. Oppure può mixare persone alla prima esperienza elettorale con altre che in passato hanno già svolto l’incarico. O ancora bilanciare l’assegnazione a persone con tessere di partito in modo da garantire una rappresentanza a maggioranza e opposizione.

Detto questo, sottolineando due volte con la matita blu che la legittimità della commissione di scegliere gli scrutatori come meglio crede è totale, mi permetto di avanzare una miserabile proposta.

I partiti (tutti) fanno un passo indietro e i cittadini uno avanti.

Fate il sorteggio.

Sarebbe un bel segnale.

A Martina Franca l’hanno fatto ieri, per dire.

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: