Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

La battuta infelice

La mia.

All’amica di 28 anni che lavora alla cassa di un locale qui, da queste parti in Valle d’Itria.

“Sei troppo choosy” le ho detto, scherzando, dopo che mi aveva fatto presente che fa la cassiera fino alle 3 di notte per mantenere in piedi l’altro lavoro, la sua passione, con il quale crea oggetti nuovi da cose usate: dalle 9 di mattina alle 20 di sera in un altro paese sempre qui, da queste parti.

“Non siamo choosy ma hopeless” è stata la sua risposta.

Ecco, forse non c’è proprio più nulla da scherzare.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “La battuta infelice

  1. Pingback: La battuta infelice e i giovani elettori | [ciwati]

  2. Esatto… ha dato proprio la risposta giusta…
    Tanti auguri all’amica 28enne, posso solo suggerirle di perseguire il suo obiettivo: io l’ho raggiunto piuttosto tardi, ma non mi sono arresa ed è questo ciò che conta, malgrado tutti gli insulti ricevuti, in particolare dai politici.

  3. complimenti alla tua amica che crede e lotta per i suoi sogni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: