Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Il post dell’estate

La mail che ti fa scappare una lacrima il primo giorno d’estate (cominciamo bene).

Il mare, anche da lontano.

La pupattola che si dice già innamorata e noi che sorridiamo.

Un areo di carta che riesce a planare.

Le chianche.

I percochi nel vino.

E il margarita.

Chi si organizza per partire.

Chi torna.

Come 32 anni fa, perché non si deve dimenticare mai.

Una piazza che non era piazza ma l’immaginavo piazza: proprio così, con le persone che si parlano fittefitte e mi sembra che nulla di male possa accadere. Non ora, non qui.

Il giornale al mattino presto.

Ed un succo alla pesca.

Le scelte di un amico che ti fanno felice (anche prima che avesse fatto la scelta, in effetti).

Due ragazzi che si baciano di nascosto per la prima volta: e ti viene da chiudere gli occhi per lasciarlo tutto per loro quel momento.

Che è un attimo.

Che non sarà l’unico. Perché ce ne saranno altri. Più o meno intensi.

Ma tutti diversi.

Che la bellezza, a guardarla bene, è proprio lì: nel godersi la varietà dello spettacolo del mondo che hai sotto gli occhi.

E allora Open your eyes and what do you see?

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Il post dell’estate

  1. Tiziana in ha detto:

    Un amico lontano che ti fa rivivere emozioni tirandole fuori dall’album dei ricordi..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: