Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

WePost #9

Anche se il titolo migliore sarebbe on za road.

Perché oggi è uno di quei giorni (sarà il sole, maggio, la primavera, l’odore del mare o quello che volete voi) in cui ti metteresti dentro una macchina avendo come bagaglio solo (e hai detto niente) gli amori della tua vita (giannagaiafratelloelesorelleacquisite) e te ne andresti.

Mica per sempre.

Ma per uno di quei giri che sembrano per sempre e che proprio per la loro finitezza certa ti gusti in ogni loro istante (sai che prima o poi finirà).

Però ci vuole la colonna sonora adatta perché sulla strada non ci si può andare sguarniti come dei dilettanti.

I professionisti ne avrebbero certamente una per il giorno. Quella che ti serve mentre attraversi paesaggi nuovi ed ogni angolo è una scoperta e la musica ti serve solo da culla. Non le chiedi nulla di più che farti da tappeto alle immagini che ti scorrono sotto gli occhi. Una cosa del genere, per dire

E un’altra per la notte.

Dove tutto si dilata e ti sembra a portata di mano. Quando gli abbracci, i baci, le mani che si toccano sono pixel infiniti del monitor del tuo cervello. Dove le strade sembrano che portino tutte, ma proprio tutte, ad uno stesso incrocio.

Ci vediamo lì allora.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: