Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Il senso dello Stato

C’è un sindaco, Maria Carmela Lanzetta,  che è stato minacciato dalla ‘ndrangheta.

E che ha ritirato le sue dimissioni condizionandole, giustamente, alla risposta che le istituzioni sapranno fornire alle proposte venute fuori dall’assemblea dei sindaci (quarantadue) della Locride.

Tempo 3 mesi.

Ecco. Quando si parla di capitali che dall’estero non vengono ad investire in Italia, io, da ignorante sicuramente, l’ultima cosa a cui penso è che questo accada per via del santissimo articolo 18.

Il primo pensiero invece, chissà com’è, corre veloce alla malavita organizzata.

Alla camorra.

Alla mafia.

Alla ‘ndrangheta.

E all’assenza dello Stato.

E allora, lo scrivo in maniera davvero sommessa, gentilissimo Presidente del Consiglio, siccome in passato lo si è fatto e, visti i risultati, più per questioni scenografiche (il tipo sì che se ne intendeva) che per altro, non sarebbe questa un’ottima occasione per riportare le cose al loro posto.

E convocare il prossimo Consiglio dei Ministri nella Locride.

In mezzo alle persone che danno un senso a questo Paese.

Perché io non voglio eroi.

Desidero solo un paese normale con un normale senso dello Stato.

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Il senso dello Stato

  1. Pingback: Un Consiglio dei Ministri nella Locride | [ciwati]

  2. Pingback: Tocca a noi « Pepecchio

  3. Pingback: Chi regna sovrano, chi suda, chi lotta | Pepecchio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: