Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Vabbè, dall nà ‘llattet

Quando abbiamo lanciato l’idea del Decoro Urbano (ottimamente ripresa e fatta propria dal nostro Comune) l’obiettivo era quella di aumentare, con il contributo di tutti, il livello di controllo del territorio.

Però questo, secondo me, non vuol dire trasformarsi tutti quanti solo ed unicamente in fotografi rimandando ad altri la soluzione delle patate bollenti.

Capisco se c’è una discarica abusiva o una buca per strada: in questo caso non possiamo far altro che segnalare il problema.

Ci sono invece altre cose che ci coinvolgono in prima persona e non capisco per quale motivo siano disattese da alcuni procurando un danno a tutti.

Ad esempio, in primavera il Comune emana la classica ordinanza con cui si obbligano, giustamente, i residenti nel centro storico ad imbiancare con calce i prospetti delle proprie abitazioni (chiaramente se il prospetto è in buone condizioni non lo fai).

Da decenni ci sono una serie di edifici che di questa calce non ne vedono neanche una stilla.

Forse perché ai rispettivi proprietari poco importa dell’ordinanza: da un orecchio entra e da un altro esce.

E non parlo delle case abitate dalle persone anziane che tirano avanti con la pensione, perché queste sono le prime a rispondere all’appello (anche quando non sarebbe necessario).

Si tratta, al contrario, di interi palazzi di pregio che da sempre (nei miei ricordi) giacciono in stato di totale abbandono e che si affacciano sia su via Nardelli che su via Aprile: sono in pratica pezzi del caratteristico skyline del nostro paese.

Poiché io credo nella bellezza come valore morale riterrei un atto di civiltà quello per cui una volta emessa l’ordinanza (con l’elenco delle relative sanzioni) e avendone poi constatato il suo ennesimo mancato rispetto da parte dei soliti personaggi, si potesse finalmente elevare ai proprietari una multa commisurata al rispettivo  tasso di menefreghismo.

 

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Vabbè, dall nà ‘llattet

  1. Gera in ha detto:

    “Bellezza come valore morale”, condivido pienamente!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: