Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Tav e il gioco della lanetta

Io non so se i gruppi dirigenti degli attuali partiti che siedono in  Parlamento si siano letti questo report dell’Istituto Bruno Leoni sulla Tav e sulla sua inutilità dal punto di vista costi/benefici (che in un’opera pubblica dovrebbe essere un concetto interessante da prendere in considerazione).

Io non so per quale motivo i maggiori quotidiani nazionali, che utilizzano lo stesso Istituto per monitorare e commentare (giustamente) qualsiasi scoreggia prodotta dall’attuale governo tecnico, preferiscano, in questo caso, lasciare campo libero solo a deprimenti luoghi comuni: quello di Scalfari ieri sui giovani, la velocità e gli universitari calabresi che dovrebbero piuttosto pensare alla propria regione è illuminante sul livello del dibattito.

Io non so perché i rappresentanti del movimento No Tav si facciano rappresentare, anche, da persone il cui unico talento è quello dello “spaccamento del capello in 8 parti con carpiato e mezzo di ritorno”. Sono sempre gli stessi, in tournée da vent’anni con compagnie diverse ma sempre con lo stesso repertorio: li sento parlare e riescono immediatamente a farmi aderire in maniera incondizionata alle ragioni opposte a quelle da loro perorate.

Io non so perché siamo così bravi a cortocircuitare tutto, ad alzare cortine fumogene anche dove tutto dovrebbe essere limpido e trasparente.

So solo che il primo dei partiti che abbandona l’affascinante gioco della lanetta nell’ombelico, si smonta tutto pezzo per pezzo cercando di costruire un qualcosa di più serio e in sintonia con le persone che abitano questo universo-mondo, allora fa tombola.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: