Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Generazione #bimbumbam

La nostra nevicata, per quelli della mia età, fu quella dell’87.

Non ci sono canzoni a celebrarla ma qualche immagine, quelle sì.

2 settimane bloccati.

Con le scuole chiuse, si giocava la mattina quando tutto sembrava sul punto di sciogliersi e poi arrivava la notte e rifioccava di brutto.

Noi si usciva bardati alla Totò e Peppino, divisi tra chi si vantava di prestazioni clamorose mai verificate,  chi indossava i pantaloni del pigiama da sotto i jeans e chi, i più fighi, calzava i doposci (in pelo!) o faceva sfoggio del completo da settimana bianca annuale.

C’erano rosicate vistosissime.

Altro che lotta di classe. Volavano palle di neve ghiacciate a fare male.

E poi la partita di calcio a Largo Fiera, le scivolate con le buste sotto al culo tra via Martina e via Serra, quello con il fuoristrada che faceva fare il giro a tutti, l’auto con i ragazzi seduti sul cofano altrimenti non camminava, le gite sulla Serra che era diventato il Cervino, la cioccolata calda e i panzerotti.

Insomma una ricreazione prolungata.

Sospesa tra un’età e l’altra. Perché si diventava grandi e neanche lo sapevamo.

Poi la neve, finalmente, si sciolse. E venne fuori anche il resto. E non era per niente male.

Navigazione ad articolo singolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: