Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Il gioco dell’estate: le 10 cose per cui vale la pena vivere a Locorotondo

31478-big-2-locorotondonoi tre + {[(la francese)] + [quegli altri 3 (2+1) quando stanno qui)]};

lo scamorzone da un chilo (solo su prenotazione, 0804383050) di Salvatore;

il girovagare con il naso all’insù nel centro storico la domenica a mezzogiorno;

il tramonto rosso fuoco dalla villa comunale;

la strada Serafino-Tumbinno-Zuzù;

à diène;

le scale di piazza Vittorio Emanuele e tutto quello che ci ruota attorno;

via Morelli 34;

la terra rossa;

last but not least, il non sentirsi, nonostante tutto, mai soli.

Navigazione ad articolo singolo

8 pensieri su “Il gioco dell’estate: le 10 cose per cui vale la pena vivere a Locorotondo

  1. Ale in ha detto:

    minchia è vero! certe cose non cambiano mai anche quando si susseguono le generazioni…

  2. suggerirei al posto della strada Serafino-Tumbinno-Zuzù il percorso dell’acquedotto, lato Ponte di Cecco! Non c’è paragone e soprattutto non c’è traccia di auto! Ultima serie infinita di bestemmie (18 Km Pappacìdde-Montetesse-Marinelli-Zuzù-Lamie-Monti e ritorno) dimenticata nella pace dei bellissimi e intonsi sentierini sterrati!

  3. gera in ha detto:

    La colazione al bar con il buongiorno del tuo amico; il ciao di mano/clacson degli amici che incroci per strada durante i folli corri corri della giornata; i tramonti più belli; il mare più vicino; i balconi più fioriti; le scale dell’Addolorata (le nostre scale); le ali di Mimino; l’appuntamento ADALT; il potersi dire “CI VEDIAMO DOMANI”….

  4. Francesco in ha detto:

    Brava Gera e Bravo Pepe (per l’iniziativa)…non dobbiamo sempre lamentarci!
    …non so se arrivo a dieci (anche perchè molte cose le avete dette voi)..cmq:

    La focaccia di Chao Lin/Ciccio Conte durante le feste del 3 ruote, fotografare l’alba tra le cummerse, le donnine del centro storico che lavano per terra in mezzo alla strada, essere svegliati dalla diana (senza il vociare del corte dietro però :p), i cornetti caldi di POLDO e il krapfen del CAMPANELLA, il “caffè pagatooo”, le partite a calcetto con i fuori-sede che tornano “e’ fist cumannet”, le commedie in vernacolo locorotondese (..solo quelle dove c’è Francesco Mirabile però😀😀😀 :D).

    Beh..ce l’ho fatta e sottoscrivo tutti i precedenti citati da gera e pepecchio..in particolar modo: ‘a ddor d’i pulpitt la domenica mattina, i shidd de mimin, e i “Ci vediamo domani” e “non sentirsi mai soli”..(altrimenti mi dicono che penso sempre alla tavola..e poi roberto ponda mi sfotte. :*

    Me piascene sti sciochere…e mi piace quando pepeccio scrive in dialetto :D…non è affatto stucchevole

  5. Ilaria in ha detto:

    Eccole partendo dall’ultima:

    10.la sosta dissetante alla fontana sotto l’albero delle sei caselle durante un giro in bici;

    9.il panino di Achille del Peck (seguito da gelato all’anguria di Lisi….quando lo fa…);

    8.Salire il Corso a piedi e fermarsi “adalt”;

    7.la Pasquetta a Zu Zu/Ponte di Cecco;

    6.correre nelle contrade;

    5.passeggiare nel centro storico e stupirsi ogni volta del bianco candido delle “chianche”;

    4;aspettare la festa di San Rocco ( e tutto l’ambaradan:”nocelle”, profumo della carne al forno e ricerca del posto migliore per vedere i fuochi..);

    3.Entare da Abramo, comprare un giocattolo per Giorgia e ricordare che un tempo la mia mamma lo faceva per me….;

    2.Incontrare e godersi da vicino tutti gli amici di sempre:)

    1.trovare l’abbraccio di casa.

  6. gera in ha detto:

    …peccato che qualcuno abbia deciso di vivere fuori…

  7. ilaria in ha detto:

    …..stare fuori è una grande sfida e una necessità, tornare è sempre una bella scoperta…….

  8. Pingback: Programma di governo: gli 8 punti | Pepecchio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: