Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Ricevo, da Piazza Moro, e pubblico…

loco_palazzo_municipale_pubCari concittadini,

sono passati solo due anni dalla nostra vittoria elettorale.
Purtroppo di tutte le promesse che vi avevamo fatto in campagna elettorale non siamo riuscite a mantenerne una.

Vi avevamo promesso la partecipazione e a parte il bel cancello rosso in Piazza Moro non è che sia rimasto granchè. L’iter del PUG è cominciato in una direzione ma adesso, sapete com’è, abbiamo deciso che forse  è meglio che vediamo tutto da soli e poi vi facciamo sapere qualcosa.

La villa comunale siamo riusciti con accortezza, seguendo passo passo l’andamento dei lavori, a devastarla ben bene.

Siamo riusciti anche ad installare dei lumini cimiteriali sulle scarpate del lungomare che danno quel tocco gotico darkeggiante che tanto piace al turista nord-europeo.

Abbiamo esternalizzato la gestione tributi regalando, non so ancora per quale motivo, centomila euro l’anno.

Adesso ci proponiamo di vendere per 25 anni un po’ di suolo pubblico per far gestire i parcheggi ad un privato: dovrete lasciare le macchine un po’ più lontano dalle vostre case ma lo stiamo facendo per incentivare il walking perché sappiamo che fa bene alla salute.

Ah dimenticavamo. Vi abbiamo elevato la tassa rifiuti del 30% per quest’anno ma ci proponiamo di fare ancora meglio il prossimo (pensiamo ad un altro 50%).

Inoltre siamo ancora in attesa di trovare una adeguata sistemazione ai nostri due nuovi acquisti della campagna invernale. Ci saranno dei cambiamenti, ma non vi preoccupate. L’amalgama e lo spirito di squadra rimarranno immutati. La rotta è ottimamente tracciata. L’iceberg è dritto di fronte a noi e, siatene certi, non riusciremmo a mancarlo per nessun motivo al mondo. Intanto godetevi l’orchestrina che suona. Buona primavera a tutti.

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Ricevo, da Piazza Moro, e pubblico…

  1. as in ha detto:

    Mi permetto di aggiungere alcune cose:

    1) la scorsa estate fu assegnata ad un privato la gestione della villetta nei pressi di contrada Acchino (quella abbandonata tutto l’anno), senza fare un bando di assegnazione; in realtà il privato non aveva la gestione della villetta ma il permesso di metterci una piscina, per trarne profitto, ma di fatto decideva chi far entrare e chi no.

    2) con la circonvallazione sono stati “saccheggiati” tutti quei proprietari ai quali è stato tolto del terreno, alla faccia della partecipazione! Inoltre l’ultimo tratto della circonvallazione passa per la valle d’itria… e poi parlano di turismo, ecomuseo ecc ecc! NON VI E’ ALCUN MOTIVO, se non FORSE economico, per non farla più lontana dal paese, in modo da non rovinare la valle.

    5) per quanto riguarda la realizzazione del parcheggio, SE si accetta questo progetto si fanno allora 2 errori: il primo è permettere ancora una volta a questa amministrazione di mettere al corrente la cittadinanza di una grande opera solo a cose fatte. E’ facile, per il nostro caro sindaco, dire adesso ai cittadini “se vi piace è questo se no, pazienza, si perde il finanziamento”, perchè vorrei vedere chi si prende la responsabilità politica di perdere milioni di euro.
    Il secondo errore è quello di cominciare ad entrare nel merito: SE è questo il progetto, è ovvio (lo si fa in tutta Europa) che sia previsto il contributo di un privato, il quale non fa le cose per regalare soldi a qualcuno, per cui è altrettanto ovvio che lo si farà speculare sui parcheggi; siccome il numero di posti nel parcheggio sotterraneo che il privato andrebbe a realizzare è di soli 50 unità, è normale che si preveda di rendere a pagamento anche altri parcheggi (entro il limite previsto per legge), in giro per il paese.
    Allora, secondo me, il problema non è quello del progetto (ci sono aspetti che mi piacciono e altri no, ma perchè parlare di QUEL progetto?!?), ma la GESTIONE DELLE OPERE PUBBLICHE, LA TRASPARENZA ED IL RAPPORTO CON I CITTADINI. Vogliamo affrontare questo problema, anche per evitare futuri scempi, oppure continuiamo a fare come gli stolti che non guardano al di là del proprio naso?

    4) inutile nascondersi dietro un dito: sia la destra che la sinistra preferisce scegliere i propri amici e conoscenti da inserire nei seggi elettorali, invece di fare i sorteggi o di utilizzare il reddito e la situazione lavorativa come requisiti. Anche questo non è di certo un esempio di trasparenza!

  2. Bella letterina, davvero! Falso ‘pentitismo’ che sarebbe anche tanto! Da quel balconcino che si affaccia su una piazza da rifare è facile dire andiamo avanti comunque (quando si dice tutto il mondo [Italia] è paese)! Bene c’è qualcuno che non si prende la responsabilità di far perdere i soldi tanto sudati (da qualcun altro) elargiti dalla Barbanente! Abbiamo il problema dei parcheggi, abbiamo tanti altri problemi. Si comincia oggi quando si sarebbe potuto passetto dopo passetto molto prima. E perché lanciarci a realizzare opere faranoiche… come se fossimo un paese già avviato nel settore turistico? Perché si pensa a liberare il centro storico dalle auto come se ci fosse tanta gente che ci passeggia, e allo stesso tempo non si pensa a costruire parcheggi fuori dal centro raggiungibili da autobus e caravan… no quelli no, costano tanto e poi dove sono tutti questi turisti? Io o non capisco più l’italiano o non lo parlo più!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: