Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Riflessione infantile

Quanto difficile è? A volte vorrei avere a disposizione tutto il tempo del mondo per poter vedere, abbracciare, poter scambiare quattro chiacchiere con tutti.

Le relazioni, mi ha detto un’amica una volta, sono come dei fili sottili e tesi. Sottili e tesi.

Facili a spezzarsi quindi.

A meno di non allentare la tensione di tanto in tanto:

Lasciarli riposare.

E poi ri-tirare. Piano, lentissimamente. Come faceva mia nonna quando infilava l’ago nel telaio e tirava il filo del ricamo.

Questo sento oggi da qui, guardo il cielo sulla collina, la terra rosso fuoco, gli ulivi ovunque. Che il telefono non mi basta. A volte rinuncio anche a chiamarli gli amici perché sentirli al telefono è come essere certi che sono lontani da te.

Mi piace stare qui e li vorrei tutti qui (sogno infantile, sogno infantile, mi ripeto).

Pausa

Respiro

Nota di colore

Nel quartiere Libertà di Bari ci sono alcuni negozi con l’insegna sulla porta d’entrata che è messa al rovescio. Non è uno sbaglio mi hanno detto: è solo che così evitano di pagare l’apposita tassa comunale. Tanto anche scritto al contrario lo si capisce bene che questo è un elettrauto.

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “Riflessione infantile

  1. Alessio in ha detto:

    se ce compri ‘n trullo ce venimo davero tutti lì…

  2. eli in ha detto:

    lo so che il telefono amplifica le distanze.. anch’io nn ci riesco a chiamarle le persone sparse per il mondo, dalla mia paris. il rosso della terra e gli ulivi mi mancano troppo, e anche le insegne al contrario del quartiere libertà. forse un giorno, la mia baresità si farà sentire cosi forte da ritrascinarmi laggiù… buon sud, goditene i colori anche per me

  3. Miriam in ha detto:

    La relazioni possono spezzarsi, ma gli affetti no. Quelli restano dentro, per sempre. E non c’e’ bisogno di sentire una voce per continuare a volersi bene. By the way…. vado a NY!!!!!!!!!!!! Un abbraccio pepe.

  4. Gera in ha detto:

    E’ vero…..”fili sottili e tesi”, si spezzano, l’affetto resta, ma cambia la relazione….Ne capisci le ragioni e non puoi farci nulla. E’ così. E’ la vita.

  5. Amaneçer in ha detto:

    Non è un sogno infantile volere tutte le persone più care accanto e poterle stringere in un forte abbraccio!forse siamo un po’ materialisti…o forse abbiamo solo bisogno del calore dello scambio…

  6. bruna in ha detto:

    Fili sottili e tesi… è vero perchè anche se l’affetto resta il vissuto di ognuno continua e come ben sappiamo ci cambia, ci matura, ci migliora e, a volte, purtroppo ci peggiora (dipende da come la vuoi vedere). In ogni caso ci perdiamo questi passaggi e a volte ci sembra di non conoscere più (o riconoscere più) quella persona. Comunque la gioia di risentire o rivedere una persona cara è tanta al di là di tutto..

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: