Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

Intervallo

Immag004 Cammino lentamente lungo il viale ancora bagnato. Un cancello rosso in fondo, bottiglie sul muretto per possibili lampioni, le lumache che escono fuori per vedere che tempo che fa, le more nere lungo la strada, il treno che passeggia annoiato lento.

Una sensazione sotto. Come coperta da rossa terra umida, da strati antichi di roccia, da pietra calcarea che si tinge di calce bianca in primavera.

Aspetta e spinge. Acqua in pressione da pozzo artesiano. Falda freatica sotterranea. Luna piena su cielo stellato ad impedire visone di stelle cadenti. Linea d’ombra sottile, esile, debole. Debolissima. Paura e desiderio. Un passo e sono salvo. Un passo. Solo un passo.

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Intervallo

  1. Miriam in ha detto:

    In bocca al lupo

  2. l’hai fatto? il passo, intendo.

  3. + Erzsébet + in ha detto:

    Avevo scritto un commento, ma si è cancellato misteriosamente ;(
    Vediamo se mi ricordo, apro virgolette e mi autocito:
    ” Oh, un paesano! Anch’io sono di Locorotondo, ma vivo vicino Milano da qualche anno. Sono stata giù fino al 15, ora che ci penso ti ho anche visto in giro. Sei una celebrità tu ;)”

    + Erzsébet +

  4. frà/plè in ha detto:

    continuo ad essere convinta di aver pigiato il tasto post..e invece no…niente…le mie parole non ne vogliono sapere che restare qui…
    tante cose vorrei dirti…quelle isole mi aspettano..te sai. sai.

    baci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: