Pepecchio

Lo spirito sfranto dei tempi

MiL’ano

È insana questa voglia di primavera che mi è presa?

Milano continua a risvegliarsi con il cielo sereno o almeno quello che teoricamente dovrebbe essere un cielo sereno. In pratica la foschia di PM10 annebbia la vista all’orizzonte e il sole diventa una semplice padella di latta.

In questo modo cresce la mia intolleranza personale per il clima di questa città.

Non che da altre parti vada meglio: giù sono sommersi dalla neve e le mie ultime 3 performance romane sono state costellate da altrettante esondazioni “teverine” (credo, a questo punto, di essere portatore sano di sfiga metereologica).

Intanto qui in ufficio abbiamo cominciato a lavorare sul programma ambientale del candidato sindaco del centro-sinistra milanese, Valentina parla da sola (mi imita…), io sono al terzo caffè, il vice-presidente del Consiglio dei Ministri ha posto la fiducia alla Camera sul decreto Olimpiadi (che contiene al suo interno le nuove norme in materia di tossicodipendenza).

Chiosa:

‘Sti sozzoni! L’appuntamento era alle 11:00 e a mezzogiorno già so’ annati via”. (Bruno Cortona, Il Sorpasso di Dino Risi, 1962)

Navigazione ad articolo singolo

6 pensieri su “MiL’ano

  1. Alessio in ha detto:

    Progggramma ambientale…

    ah questi giovani!

  2. Alysia in ha detto:

    è sempre bello leggerti

  3. franco in ha detto:

    La primavera è una sferzata di vita che s’impone e ti tira fuori dal grigiore invernastro.
    La primavera, ma anche l’operazione primavera e quindi, altresì, la visione (straziante) del film “Le bande”, film girato – tra l’altro – a Locorotondo. Noterai (e per questo vorrai tornare presto a verificare) che che l’interno della farmacia giacovazzo è molto diverso da come lo ricordavi e che è possibile salire in contro senso da via nardelli e sostare davanti all’ingresso della villa senza, per questo, correre il rischio di beccarti in fronte un ualano con stereo a palla e marmittone roboante che, con fare altezzoso, si guarda attorno.
    Giudizio complessivo: esagerato. Ovvero esageratemente pietoso. Nu’ skif.
    Però il tempo è sempre bello.

  4. Franco Alvisi in ha detto:

    „Poti zidi o lume intreaga, poti s-o sfarami… orice-ai spune,

    Peste toate o lopata de tarana se depune.

    Mana care-au dorit sceptrul universului si ganduri

    Ce-au cuprins tot universul, incap bine-n patru scanduri…”

  5. Georghe Hagi in ha detto:

    Doua “rosii” în minutul 18
    Evidenta întreaga partida, nervozitatea jucatorilor s-a reliefat îndeosebi în minutul. Atunci,l-a faultat tare pe, cehul luînd doar “galben”. În timp ce decarul Romei era la pamînt, i-a dat cu mingea în spate, a vazut gestul si l-a împins iritat pe suedez, care a ripostat furios. Cum cei doi “cocosi”, într-o învalmaseala în care s-a implicat si, au ajuns cap în cap, cu mîinile împinse unul în fata celuilalt, “centralul” i-a eliminat. Nervii au explodat din nou în final, cu schimburi de lovituri de ambele parti, fara gravitate.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: